Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Reunion in Cremona – Tesori dal National Music Museum – Vermillion South Dakota

21 Settembre 2019 @ 08:00 - 18 Ottobre 2020 @ 17:00

 

La collaborazione internazionale fra il Museo del Violino e le più conosciute istituzioni museali proseguirà nel corso del 2019.

Di grande rilievo l’accordo con il National Music Museum di Vermillion, South Dakota. Dalla collezione di questo museo, indubbiamente una delle più ricche a livello internazionale, giungeranno a Cremona il prossimo mese di settembre un consistente numero di strumenti di scuola cremonese con uno dei pochissimi archi attribuiti ad Antonio Stradivari.

Il prestito consentirà di proseguire il lavoro di ricerca sviluppato in questi anni dal Museo del Violino con particolare attenzione a strumenti stradivariani di cui si conoscono pochissimi esemplari (chitarre e mandolini) ma, rispetto ai quali, nel patrimonio conservato al Museo, proveniente dalla bottega di Stradivari, troviamo numerosi modelli e disegni preparatori relativi alla loro costruzione.

Di grande interesse, storico e scientifico, è il violino “The King” di Antonio e Girolamo Amati del 1595, caratterizzato da un apparato decorativo con le armi reali che rappresenta un evidente legame con gli strumenti costruiti dal padre Andrea per la corte di Carlo IX di Francia e Filippo II di Spagna.

Il numeroso gruppo di strumenti consentirà di aprire nella sala Friends of Stradivari di palazzo dell’Arte un’intera sezione dedicata al Museo di Vermillion che valorizzerà in Europa la collezione di opere cremonesi esposte da tempo al National Music Museum in un periodo durante il quale l’esposizione non sarà fruibile per i lavori di ampliamento della sede museale americana.

 

NMM 14470 Violino The King Henry IV, Antonio e Girolamo Amati, Cremona 1595c.

NMM 3395 Picccolo Violino, Lorenzo Storioni, Cremona 1793

NMM 6045 Mandolino, The Cutler- Challen, Antonio Stradivari, Cremona 1680

NMM 3976 Chitarra, The Rawlins, Antonio Stradivari, Cremona 1700

NMM 6046 Viola Nicola Bergonzi, Cremona 1793

NMM 3356 Violino Nicolò Amati, Cremona 1628

NMM 3364 Violino 7/8, Girolamo Amati, Cremona 1609

NMM 3361 Violino piccolo Girolamo Amati, Cremona 1613

NMM 4482 Archetto da violino attribuito alla bottega di Antonio Stradivari, Cremona 1700c.

 

CONCERTO INAUGURALE

sabato 21 settembre, ore 18,30
Auditorium Giovanni Arvedi

TRIO KANON

Lena Yokoyama, violino Giuseppe Guarneri del Gesù Stauffer 1734
Alessandro Copia, violoncello Antonio Stradivari Stauffer, ex Cristiani 1700
Diego Maccagnola, pianoforte
Si ringrazia il Centro di Musicologia Walter Stauffer

Il Trio Kanon (il nome, oltre ad avere assonanza con il Canone, è anche l’unione di due parole giapponesi: “Ka”, fiore e “On”, musica, quindi letteralmente “musica fiorente”) nasce nell’estate del 2012 dall’amicizia di tre musicisti che hanno deciso di condividere la loro passione per la musica da camera studiando sotto la guida del Trio di Parma (Alberto Miodini, Ivan Rabaglia, Enrico Bronzi), presso l’International Chamber Music Academy di Duino, fondata dal Trio di Trieste nel 1989. Lena ed Alessandro provengono da un percorso di studio comune presso la prestigiosa Accademia per strumenti ad arco W. Stauffer di Cremona, essendosi perfezionati, rispettivamente, con il Maestri Salvatore Accardo e Rocco Filippini; Diego invece ha completato la sua formazione diplomandosi in pianoforte con Maria Grazia Bellocchio e in musica da camera con Rocco Filippini presso l’Accademia S. Cecilia di Roma. Il Trio Kanon si è affermato a livello internazionale vincendo importanti premi internazionali. Si è esibito in numerosi concerti: in Italia, in Inghilterra, Croazia, Austria, Norvegia, Cina, Stati Uniti e Giappone, riscuotendo ovunque successo di pubblico e di critica.

settori A B C D E  Euro15 – settori F G H I Euro 10

Dettagli

Inizio:
Settembre 21 @ 08:00
Fine:
18 Ottobre 2020 @ 17:00