Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Settembre 13 - Ottobre 27

 

Francesco Bissolotti
cremonese

Museo del Violino 13 settembre – 27 ottobre 2019

Sala 7
Mostra di strumenti del Maestro Francesco Bissolotti
ingresso con il biglietto del Museo

venerdì 13 settembre, ore 16,30 – Sala Fiorini
Incontro
Francesco Bissolotti cremonese
con Vinicio Bissolotti, liutaio
Fausto Cacciatori, conservatore delle Collezioni del Museo del Violino
Roberto Codazzi, giornalista
ingresso libero

domenica 27 ottobre, ore 12 – Auditorium Giovanni Arvedi
Audizione speciale con strumenti del Maestro Francesco Bissolotti
Lena Yokoyama, violino
ingresso Euro 7

 

Francesco Bissolotti nasce a Soresina, in provincia di Cremona, nel 1929. La sua formazione culturale e lavorativa è particolarmente interessante, poiché egli nasce prima come intagliatore ed intarsiatore e solo in un secondo tempo apprende l’arte della liuteria. Si dedica inoltre allo studio del violino.

Nel 1957 si iscrive alla Scuola di Liuteria di Cremona, che frequenta per quattro anni, diplomandosi nel 1961 sotto la guida di Pietro Sgarabotto. Nello stesso periodo i liutai milanesi Giuseppe Ornati e Ferdinando Garimberti tengono a turno un corso di restauro presso la Scuola di Liuteria. Bissolotti segue con passione le lezioni.

Alla sua formazione concorre in maniera determinante anche la collaborazione con Simone Fernando Sacconi. Tra i tanti lavori condotti insieme anche il riordino del Museo Stradivariano, allora denominato Museo di Organologia e collocato al secondo piano del Palazzo dell’Arte, oggi sede del Museo del Violino. Dal 1965 al 1979 svolge funzione di conservatore.

Alla ricerca ed alla costruzione affianca l’insegnamento presso la Scuola di Liuteria di Cremona, dal 1961 nel laboratorio di intaglio, dal 1970 al 1983 in quello di liuteria.

Costruisce tutte le tipologie di strumenti, sia ad arco che a pizzico. Molti solisti e grandi interpreti suonano o hanno suonato con suoi strumenti: Salvatore Accardo, Simonide Braconi, Ivan Vukcevic, Dov Scheindling, Diego Pagin e tantissimi ottimi musicisti in tutto il mondo.

La sua opera, assunta a riferimento e ispirazione da intere generazioni di costruttori, offre un contributo determinante alla rinascita della liuteria cremonese e italiana della seconda metà del Novecento.

Dettagli

Inizio:
Settembre 13
Fine:
Ottobre 27

Luogo

Museo del Violino
piazza Marconi 5
Cremona, Italia
+ Google Maps