Clarissa Bevilacqua

“Bevilacqua é assai più di un enfant prodige: ha incantato ovunque si sia recata per la grazia e la tecnica del suo stile… Come pochi altri, Clarissa riesce a gestire il suono, penetrare il senso compositivo e dominare il palco. Soprattutto possiede grande comunicativa.”
La Libertà

“Abbiamo avuto la fortuna di assistere a un concerto suonato su quel violino da un’enfant prodige di 15 anni, Clarissa Bevilacqua… E’ stata un’esperienza elettrizzante ascoltare la precisione e la ricchezza del suono del ‘Vesuvio’ (Stradivari) proveniente dalle mani di una musicista così giovane. Il vecchio e il giovane si sono incontrati in un momento magico.”
The Washington Post

“Poi inizia. E all’improvviso ci sono solo lei e Stradivari. La mano che vola sulla tastiera, nessuno spartito, gli occhi chiusi, l’espressione del viso che accompagna le note. La magia.”
italianostravarese.org

Clarissa ha iniziato lo studio del violino all’etá di cinque anni, debuttando a nove come solista al Pritzker Pavilion di Chicago davanti a migliaia di persone. Successivamente si è esibita alla Carnegie Hall di New York e ha tenuto recital e concerti negli Stati Uniti, in Italia, Francia e Germania. È stata invitata nell’ambito delle stagioni di concerti della Società Umanitaria, Fondazione La Società dei Concerti, Serate Musicali alla Società del Giardino, Filarmonica Umbra, Fondazione Teatri Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Museo Casa Pogliaghi, Festival Camogli in Musica, Nuovi Talenti al Tempio e Orchestra Filarmonica dei Navigli. Si é esibita come solista alla Camera dei Deputati e al MiBACT a Roma, a Chicago durante la Mayoral Inauguration Ceremony e, successivamente, al Summit NATO, in una serata riservata a Capi di Stato e Dignitari provenienti da tutto il mondo. Clarissa è la più giovane violinista scelta per collaborare con la Fondazione Stradivari di Cremona, suonando regolarmente all’Auditorium Arvedi gli strumenti della collezione. È stata nominata ‘Breaking Ground Artist’da Picosa Chicago e ‘Giovane Talento’ al Sony Classical Talent Scout e si è aggiudicata la Borsa di Studio Giovanni Guadagnini del Rotary Club. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in svariate competizioni nazionali e internazionali. A solo 16 anni Clarissa si laurea con 110 e lode con menzione d’onore presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza (Triennio Accademico di I livello). Attualmente studia con Daniele Gay a Milano e frequenta il corso di alto perfezionamento con Boris Belkin all’Accademia Chigiana di Siena. È stata allieva di Olga Kaler della DePaul University School of Music di Chicago e di David Taylor, Chicago Symphony Orchestra.