Camille Thomas

Ottimismo, vitalità e gioiosa esuberanza sono gli elementi che caratterizzano la ricca e affascinante personalità di Camille Thomas. La giovane violoncellista franco-belga, che ha un contratto esclusivo con la Deutsche Grammophon dall’aprile 2017, capisce bene la forza dell’arte nell’avvicinare persone e unire individui diversi per cultura, paese di origine e retroterra culturale.
La sua artisticità carismatica è guidata da una passione intensa per la vita e dal desiderio di ispirare altri ad aprire il loro cuor alle meraviglia emozionante della musica classica. “Io credo fortemente che la musica ha tutta la forza per aprire i cuori e per farti sentire tutto in modo più intenso”, ha dichiarato. “La musica dona speranza per bellezza e alla grandezza dell’animo umano”.
Voce di Speranza, il suo secondo album, è stato pubblicato a livello internazionale il 6 giugno 2020. Il suo nucleo centrale è la prima mondiale del Concerto per Violoncello e Orchestra “Never give up” [Non arrenderti mai – n.d.r..] di Fazil Say, scritto dal compositore in risposta agli attacchi terroristici di Parigi e Istambul, scritto appositamente per la Thomas, che lo ha eseguito in prima assoluta a Parigi nell’aprile del 2018. E’ la prima incisione classica fatta in partnership con UNICEF, il che riflette il desiderio dell’artista di aiutare gli altri attraverso la musica.
Camille Thomas è nata a Parigi nel 1988. Ha iniziato a suonare il violoncello a 4 anni, facendo tali rapidi progressi da poter presto prendere lezioni dall’acclamato insegnante Marcel Bardo. Si è poi trasferita a Berlino nel 2006 per studiare con Stephan Forck e Frans Helmerson alla Hanns Eisler Hochschule für Musik, continuando poi i suoi studi post diploma con Wolfang-Emanuel Schmidt alla Franz Liszt Hochshule für Musik di Weimar.
Camille ha conquistato la scena internazionale con un passo stupefacente. Ha già lavorato con direttori quali Paavo Järvi, Mikko Franck, Marc Soustrot, Darrell Ang, Kent Nagano, Stéphane Denève e con orchestra quali la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, l’Accademia Santa Cecilia, la Sinfonia Varsovia, la Staatsorchester Hamburg nella Elbphilharmonie, la Lucerne Festival Strings nel Herkulessaal di Munich,l’Orchestre National de Bordeaux, e la Brussels Philharmonic.
Camille Thomas suona il famoso Stradivari “Feuermann” affidatole in comodato dalla Nippon Music Foundation.