Programma

1bcLiutai italiani del Novecento

nelle collezioni del Museo del Violino

Cosa caratterizza la liuteria italiana dopo la straordinaria stagione del periodo classico? Nel corso dell’Ottocento e del Novecento i modelli e lo stile dei grandi liutai cremonesi segnano in modo evidente la costruzione di strumenti in paesi europei come Francia, Germania e Gran Bretagna.

All’inizio dell’Ottocento in area europea vengono realizzate sempre più copie di antichi strumenti: l’abilità del liutaio, oltre al rispetto dello stile cremonese, si manifesta nella capacità di caratterizzare il manufatto conferendogli un aspetto antico.

La creatività italiana percorre, salvo rare eccezioni, una strada diversa. Un cammino che fino alla metà del Novecento identifica i liutai italiani per la continuità a stili e metodi costruttivi definendo scuole regionali e, talora, ambiti geografici ancora più ristretti.

In ragione di questo oggi definiamo questa straordinaria stagione dell’artigianato artistico parlando di scuola piemontese, milanese, genovese e poi più a sud pensiamo alla scuola toscana o napoletana.

Coinvolgendo esperti e studiosi, attraverso un ciclo di conferenze e mostre a cadenza mensile, MdV ripercorrere un secolo caratterizzato, in ambito liutario, dalla grande ricchezza della diversità e dalle molte identità.

Ideazione e coordinamento scientifico: Fausto Cacciatori

si ringrazia la Scuola di Liuteria IIS STRADIVARI – CREMONA

ESPOSIZIONI

Sala 7 del Museo del Violino

11 gennaio – 7 febbraio

Marino Capicchioni

8 febbraio – 7 marzo

La Scuola Toscana

8 marzo -  11 aprile

Giuseppe Fiorini e la Scuola Bolognese

12 aprile – 9 maggio

La Scuola Milanese

10 maggio – 13 giugno

La Scuola Genovese

14 giugno – 11 luglio

Gaetano Sgarabotto

CONFERENZE

Sala 10 del Museo del Violino

sabato 11 gennaio, ore 10:45

Marino Capicchioni

relatore: Marcello Villa – interviene: Antonio De Lorenzi

sabato 8 febbraio, ore 10:45

La Scuola Toscana

relatori: Paolo Sorgentone e Michele Mecatti

sabato 8 marzo, ore 10:45

Giuseppe Fiorini e la Scuola Bolognese

relatore: Roberto Regazzi

sabato 12 aprile, ore 10:45

La Scuola Milanese

relatori: Bruce Carlson e Carlo Chiesa

sabato 10 maggio, ore 10:45

La Scuola Genovese

relatore: Alberto Giordano

sabato 14 giugno, ore 10:45

Gaetano Sgarabotto

relatori: Elisa Scrollavezza e Andrea Zanrè